"I libri pesano tanto, eppure chi se ne ciba e se li mette in corpo, vive tra le nuvole" Luigi Pirandello in "Il fu Mattia Pascal"

mercoledì 8 luglio 2015

Recensione / Tommy Dibari, "Sarò vostra figlia se non mi fate mangiare le zucchine." (Cairo editore)


"Sarò vostra figlia se non mi fate mangiare le zucchine" è una storia di adozione, la storia di una gravidanza cardiaca. L'adozione è un parto di cuore.

Un libro di una dolcezza infinita. Delicato e commovente. La testimonianza che l'amore è paziente, tenace, ottimista, non ha paura, anche quando le circostanze della vita sembrano essere avverse.

Un invito a crederci sempre e a non arrendersi mai, neanche quando tutto sembra impossibile e irrealizzabile.

A risuonare più forte è il fatto che a scrivere parole così dolci e piene d'amore sia stato un uomo, un padre, assolutamente degno di questo nome. Un padre come lo meriterebbero tutti i bimbi del mondo. Perché c'è chi genitore lo è per prerogativa imprescindibile dell'animo.

Una lezione d'amore per chi, come Tommy e Doriana, per diventare genitore ha affrontato varie difficoltà, ma soprattutto per chi ha attraversato un percorso più semplice.

Scrive col cuore, Tommy Dibari. Con semplicità, perché è così che si esprime l'amore, non vi è altro modo. 

Un libro che si legge tutto d'un fiato, e che il fiato lo toglie per l'emozione. Un grande esempio di vita e di speranza. 

"...la speranza allea, tiene insieme, salda, non va in cerca di separazioni, non erge muri divisori, non pone distinzione tra corpo e anima, [...] la speranza è la possibilità di un nuovo inizio".

Una storia intima, che l'autore rende risorsa per tutti, dimostrando che l'amore spiana le strade più dissestate, trova sempre un modo per realizzare i propri sogni, non si arrende e non svanisce difronte alle difficoltà. 

Il sogno che ha portato luce nella vita di Tommy e Doriana si chiama Martina.

(una tra le pagine più belle)

Tommy Dibari



Tommy Dibari (Barletta, 1974) è scrittore, autore televisivo, pubblicitario e docente di scrittura creativa presso il Centro Internazionale Alti Studi Universitari.
É stato tra gli autori di importanti programmi televisivi come Striscia la Notizia, Artù, Paperissima e Paperissima sprint.
Ha scritto per il teatro e il cinema ed è anche paroliere musicale. Insieme con Fabio Di Credico ha pubblicato La Cambusa. Storia d'amore e di altre malattie. (Rizzoli, 2007) e Non ho tempo da perdere (Cairo, 2011).


(recensione di Angelica Labianca)

Nessun commento:

Posta un commento